L’aborto mi ha lasciato un dolore costante nel cuore

2008-07-07

Ero sposata ed avevo una relazione con un altro uomo sposato. Rimasi incinta. Abortii per coprire la relazione.
Fu molto doloroso. Lo psicologo che era lì mi disse che avrei provato qualche disagio, ma fece molto più male di così. [Dopo fui] ricoverata in ospedale. Ci stetti tre giorni. Abortii il lunedì, e giovedì cominciai ad avere contrazioni dolorose. Erano a distanza di 15 minuti la mattina. Diventarono più frequenti e più intense nel corso della giornata. Mi dissero che al quarto o quinto giorno avrei probabilmente avuto delle contrazioni dolorose e un forte sanguinamento. Pensavo che alla fine sarei migliorata, ma non fu così. Attorno alle 2,30 del mattino avevo ancora contrazioni. Erano a distanza di solo due minuti e molto dolorose. Ho anche inzuppato completamente un’imbottitura in meno di 30 minuti. Telefonai alla clinica per aborti. Il medico mi disse che era tutto normale. Mi disse di mettere del ghiaccio sull’addome, sollevare i piedi e prendere un Anaprox per il dolore. Ho provato per 30 minuti, ma non serviva. Il dolore peggiorava e stavo ancora sanguinando fortemente. Ho chiesto ad un amico di portarmi all’ospedale. Non so ancora che cosa non andasse in me, ma il mio medico mi disse che la conta dei globuli era pericolosamente bassa. Sono tornata alla clinica per aborti quattro giorni dopo per un esame di controllo. Non vidi il medico. Un’infermiera mi controllò. Rise quando le dissi che ero stata ricoverata e mi avevano dato dei farmaci per il dolore. Disse che quanto accadutomi era normale. Disse anche che stavo bene. Questo fu oltre un anno fa. Ho ancora dolore e sanguino dopo i rapporti sessuali o dopo che ho fatto degli addominali.
Sono diventata distante dai miei due figli, ho molta poca pazienza con loro. Mio marito pensa che io sia matta.
Sono in assistenza presso un centro di aiuto alla gravidanza. Mi aiuta un po’ ma ho una lunga strada davanti a me.
Mi ha lasciato un dolore costante nel cuore. Mi sento così sola e vuota dentro. A volte sono fredda verso le altre persone. Sono anche poco disposta al perdono verso gli altri.

http://www.priestsforlife.org/postabortion/casestudyproject/casestudy940.htm


2 commenti:

la casina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
agapetòs ha detto...

Con ogni probabilità la donna che ha resa questa testimonianza non leggerà il suo commento.
Ma non crede che un po' più di misericordia verso chi ha commesso sbagli, anche se gravi, non guasterebbe?